Lahiri Mahasaya

(1828-1895)

 “Lahiri” era il suo cognome, a cui i suoi discepoli hanno aggiunto “Mahasaya”, che significa “grande anima”. Fu grazie a Lahiri Mahasaya che l’antica scienza del Kriya Yoga fu resa disponibile non solo per chi avesse “rinunciato al mondo”, ma a tutti i ricercatori sinceri.
Lahiri non era un Swami, bensì un contabile, sposato con due figli, e in tutta la sua vita ha dimostrato che si può vivere nel mondo, pur con una dedizione totale ai più alti ideali spirituali. Lahiri Mahasaya era discepolo di Babaji.
CORSI E SEMINARI
meditazione  -  yoga  -  ananda yoga  -  autoguarigione  -  benessere  -  musica  -  kriya  -  stress  -  asana  -  suono  -  calma  -  life-therapy  -  felicità  -  energia  -  successo  -  armonia  -  amore  -  salute  -  relazioni  -  yogananda  -  canto  -  accademia  -  super intensivo  -  Yogananda  -  gioia  -  pratica  -  silenzio  -  servizio  -  concentrazione  -  vita in comunità  -  karma yoga  - 
SCEGLI IL TUO PERCORSO
  • l'Hatha yoga spirituale basato sugli insegnamenti di Paramhansa Yogananda
  • "La meditazione è l’attività più elevata che un uomo possa compiere”. Paramhansa Yogananda
  • La sacra scienza della realizzazione del Sé. Linee-guida per ricevere l’iniziazione attraverso Ananda Sangha Europa